L’argomento di cui voglio parlarti oggi è il valore del diamante usato. Molto spesso i gioielli sono formati da oro e da diamanti. Per quanto riguarda l’oro usato chi vende ha modo di valutare in proprio o farsi valutare quanto vale l’oro in base alla quotazione del mercato ma per quanto riguarda i diamanti ?

Quanto vale il mio diamante usato? Questa domanda mi viene spesso rivolta in negozio dai clienti che lo visitano per vendere oro, argento e preziosi. La risposta è: dipende. Esistono infatti due tipologie di diamanti:

  • Diamanti da investimento
  • Diamanti da gioielleria

Cosi come per l’oro, esiste la possibilità di acquistare diamanti come bene rifugio in tempi di crisi economica. Quando l’economia entra in crisi, i tassi di interesse calano, lo spread sale,etc..  ecco che diventa interessante preservare il valore del proprio patrimonio acquistando diamanti da investimento. La caratteristica di questo tipo di diamante è normalmente la sua certificazione.

Questo perché il diamante è accompagnato da una scheda tecnica con le caratteristiche ed è quindi facilmente identificabile e valutabile. A questo proposito però, è bene sottolineare che alcuni istituti di certificazione sono preferiti ad altri e quindi la valutazione è più sicura e affidabile.

Il valore dei diamanti è stabilito da un listino mondiale che si chiama Rapaport. Su questo listino però, si valutano più che altro i diamanti da investimento poiché ripeto, i diamanti da gioielleria hanno davvero uno scarso mercato. Che fare dunque dei propri diamanti ?

Per quanto riguarda il mercato dei diamanti usati da gioielleria la questione è più complessa. I motivi sono essenzialmente due: le dimensioni ridotte del diamante e la scarsa richiesta sul mercato di diamanti usati di piccola caratura.

Vendere il gioiello cosi’ come è significa probabilmente una bassa valutazione del diamante usato in quanto tale per i motivi che ho appena elencato. Che fare dunque? La cosa che consiglio è di smontarli e cioè separare il diamante dall’oro del gioiello per vendere l’oro e conservare il diamante usato per rimontare la pietra su nuovi gioielli in futuro.

Alla prossima